DèPoetry Socks Aesthetics Pattern, la nuova collezione ispirata alla letteratura

Dove si collochi il confine tra artigianato e arte è una questione ampiamente dibattuta. Talvolta una disputa che si combatte sul filo di lana. Talvolta, ma non sempre. Almeno non nel caso di DèPoetry Socks Aesthetics Pattern, la nuova capsule collection di calze da donna lanciata a ottobre 2020 dal calzificio DèPio. In questo caso è il filo di scozia a unire artigianato, l’alto artigianato dello storico calzificio che ha ormai superato i 70, e arte, o meglio le arti.

La capsule DèPoetry Socks Aesthetics Pattern, infatti, è un omaggio ad alcune delle più grandi scrittrici del passato i cui ritratti, opera dell’illustratore spagnolo Mikel Casal – che in Italia ha disegnato molte copertine per la casa editrice Newton Compton – sono realizzati a più colori con la tecnica del fil coupé [“Fil coupé” che alla lettera significa “fili tagliati”, è una tecnica di tessitura che produce una piccola frangia sul tessuto con un effetto tridimensionale.]

Questa collezione unisce ricerca stilistica, sperimentazione artistica e tecnologica con la letteratura. Jane Austen, Edith Wharton, Charlotte Brontë e Anna Katharine Green sono le autrici scelte. Ma non solo: anche un soggetto maschile trova spazio in questa collezione, Gabriele d’Annunzio, che ha ispirito Mary Chiaruttini, titolare del calzificio, alla creazione della prima collezione maschile DèPoetry Socks.

I materiali

Nella produzione della collezione viene utilizzato il pregiato Filoscozia di Filmar. Azienda del distretto tessile bresciano, Filmar, è stata scelta da DéPio come fornitore perchè attraverso iniziative e progetti di sviluppo sostenibile ribadisce la sua attenzione alla massima qualità dei suoi prodotti ma anche alle componenti ambientali e sociali, come previsto dall’iniziativa CottonforLife sostenuta dall’UNIDO Agenzia Specializzata per lo Sviluppo industriale delle Nazioni Unite.

“Non è quello che diciamo o pensiamo che ci definisce, ma quello che facciamo” scrive Jane Austen in Ragione e Sentimento. Una frase celebre di una delle protagoniste di questa collezione, scelta da DèPio per aprire il comunicato stampa di lancio DèPoetry Socks Aesthetics Pattern perchè incarna esattamente i valori dell’azienda e perfetta per descrivere l’approccio che le aziende dovrebbero avere oggi alla sostenibilità.

Il profilo di ognuno dei protagonisti della collezione è impreziosito dall’applicazione di una pietra Swarovski.

Scopri la collezione sul sito del calzificio

Leggi anche: DèMask: un esempio di Innovazione & Sostenibilità nella moda che può aiutare a proteggerci

DèPio Italian Factory
Il Calzificio DèPio vanta oltre 70 anni di attività, mantenendo tutto il ciclo di lavorazione al suo interno. Fondato nel 1949 da Pio Chiaruttini (da cui il nome DèPio, ovvero calze di Pio) ed oggi guidato dalla figlia Mary e dai nipoti Elisabetta e Giordano, il Calzificio rappresenta una nicchia di mercato di altissima gamma. Il brand è oggi sinonimo di ricercatezza ed unicità ed il segreto del suo successo sta nella continua ricerca di materiali innovativi. Il Calzificio DèPio annovera tra i suoi clienti alcune tra le più prestigiose maison di moda italiane e internazionali.

Mikel Casal
Illustratore spagnolo di San Sebastian, collabora con varie testate giornalistiche a livello internazionale tra cui The Guardian, Vanity Fair, El Correo, Sunday Times, Icon. Ha ricevuto la medaglia d’argento per le illustrazioni dalla SNDE (Society for New Design) nel 2011, e conseguito vari riconoscimenti anche in Italia come il premio Bologna Ragazzi per la Non-Fiction e nel 2016 il letterario spagnolo “Euskadi”.

Filmar Network
Filmar produce e commercializza filati a base cotone di qualità superiore e di esclusivo gusto “made in Italy”. Dal 1958 Filmar applica ricerca e passione alla nobilitazione di questa antica materia prima, selezionata nella sua varietà più pregiata: il cotone 100% Egitto. Fin dagli esordi dell’attività manifatturiera, l’azienda ha scelto la filosofia dell’eccellenza e della sostenibilità applicata a ogni aspetto del proprio operato, dalla materia prima al servizio. La ricerca costante sul prodotto consente la proposta di soluzioni e mischie sempre innovative, tecniche di tintura e finissaggio straordinari e nuove perfomance funzionali ed estetiche dei filati. Processi e prodotti sono certificati, gestiti e realizzati nella tutela della salute e della sicurezza dei collaboratori, del territorio e del consumatore finale. Filmar applica trasparenza, flessibilità e rapidità per garantire un servizio efficace, attento e su misura.

fonte comunicato stampa dell’azienda

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *